Termini e condizioni generali

Modifica aggiuntiva del § 13b UStG

1. Link al PDF

2. Informazioni attuali sul § 13b UStG

Condizioni di vendita, consegna e pagamento

I. Carattere vincolante delle condizioni e del contratto:

1. Per tutti i termini e le condizioni della Südmetall Beschläge GmbH con gli acquirenti, che sono imprenditori ai sensi del codice commerciale tedesco, persone giuridiche di diritto pubblico o fondi speciali di diritto pubblico, valgono esclusivamente i nostri seguenti termini e condizioni nella versione attualmente valida. Altri termini e condizioni stranieri nelle conferme o altra corrispondenza ecc. sono considerati rinunciati, anche se non sono espressamente contraddetti da noi. Le deviazioni sono legalmente efficaci solo se sono state confermate da noi per iscritto.
2. Per le consegne al di fuori della Germania e dell’Austria si applicano condizioni concordate individualmente.

 II. Offerta e conclusione del contratto

1. L’ordine non sarà considerato accettato fino a quando non sarà stato confermato da noi per iscritto; fino ad allora, la nostra offerta sarà considerata non vincolante e soggetta a modifiche. Supplementi, modifiche o accordi sussidiari telegrafici, telefonici o verbali per l’esecuzione del contratto richiedono anche la nostra conferma scritta per essere efficaci. Le offerte sono gratuite e sono valide per un periodo di tempo ragionevole e rimangono gratuite con l’accettazione delle quantità specificate.
2. Ci riserviamo tutti i diritti d’autore e di proprietà per quanto riguarda i documenti, i disegni ecc. forniti, per cui i documenti ecc. non possono essere resi accessibili a terzi senza il nostro esplicito consenso. I documenti ecc. non possono essere resi accessibili a terzi senza il nostro esplicito permesso.
3. I rappresentanti sono autorizzati e abilitati a ricevere ordini, ma non a confermarli.

III. Portata dell’obbligo di consegna e termini di consegna

1. La nostra conferma d’ordine scritta è decisiva per quanto riguarda l’entità della consegna. Ci riserviamo il diritto di deviazioni nel colore e nella struttura che sono abituali nel commercio e che sono ragionevoli per l’acquirente.
2. L’acquirente è l’unico responsabile delle istruzioni da lui fornite e deve indennizzarci e tenerci indenni da tutte le conseguenze negative e anche da eventuali violazioni dei diritti d’autore o di altri diritti di proprietà industriale, a meno che non siamo responsabili per dolo o grave negligenza. Per la semplice negligenza la nostra responsabilità è limitata secondo la seguente clausola. Non siamo obbligati a controllare le istruzioni di esecuzione del cliente per vedere se violano i diritti d’autore o altri diritti di proprietà industriale.
3. I termini di consegna saranno rispettati per quanto possibile, ma sono sempre non vincolanti a meno che non siano espressamente designati come vincolanti per iscritto. Siamo autorizzati ad effettuare consegne parziali, nella misura in cui queste siano abituali e ragionevoli.
4. Il rispetto dei termini di consegna vincolanti è soggetto alla condizione che tutti i documenti concordati che devono essere forniti dall’acquirente siano stati ricevuti in tempo come stabilito, e che i termini di pagamento concordati e gli altri obblighi dell’acquirente siano stati rispettati. Se queste precondizioni non sono realizzate in tempo, i termini di consegna saranno estesi per il periodo del ritardo. Ciò non si applica se il contraente è responsabile del ritardo.
5. Se siamo in ritardo con la consegna, il cliente può, in caso di danno, richiedere un risarcimento dello 0,5% del valore della consegna per ogni settimana intera di ritardo, fino a un massimo del 5% del valore della consegna, con l’esclusione di ulteriori richieste di risarcimento, se abbiamo violato i nostri obblighi principali del contratto a causa di semplice negligenza. Altrimenti, non saremo responsabili per semplice colpa, a meno che non siamo colpevoli di dolo o grave negligenza. In questo caso siamo obbligati a risarcire l’intero danno.
6. Sono escluse tutte le richieste di risarcimento danni del cliente dovute al ritardo nella consegna o a tale invece di prestazione, che superano i limiti menzionati sopra e sotto. Questo non si applica se siamo responsabili per dolo o negligenza grave. L’acquirente può recedere dal contratto nell’ambito delle disposizioni di legge solo nella misura in cui siamo responsabili del ritardo. Il diritto legale del cliente di recedere dal contratto rimane altrimenti inalterato. Non ci sarà nessun cambiamento nell’onere della prova a scapito del cliente. Per tutti gli altri aspetti, l’acquirente è obbligato a dichiarare, dopo aver fissato un periodo di tempo ragionevole, se si ritirerà dal contratto a causa di una consegna ritardata e/o richiederà un risarcimento danni invece della prestazione o se insisterà sulla prestazione.
7. Se siamo in ritardo con la consegna a causa di interruzioni dell’attività per cause di forza maggiore, ad es. guerra, mobilitazione, scioglimento o eventi simili, ad es. sciopero, serrata, divieti ufficiali, il termine di consegna concordato si prolunga per il periodo del ritardo, senza che noi siamo obbligati a risarcire i danni per questo, a meno che non ne siamo responsabili. Se questo ritardo rende irragionevole l’adesione al contratto, entrambe le parti hanno il diritto di recedere dal contratto.
8. Gli ordini di richiamo devono essere richiamati per un massimo di 12 mesi dalla data delle conferme d’ordine. Dopo la scadenza di questo periodo, abbiamo il diritto di spedire la merce all’acquirente e di addebitarla, o di addebitare i materiali immagazzinati da noi insieme ai nostri costi e supplementi di profitto. Se l’acquirente è inadempiente all’accettazione, possiamo esigere la prestazione e il risarcimento dei danni per la prestazione ritardata. In questo caso, dobbiamo anche stabilirgli un periodo di grazia ragionevole, con la minaccia che ci ritireremo dal contratto e chiederemo un risarcimento dopo la scadenza del periodo di grazia.

IV. Cambio d’ordine

1. Modifiche all’ordine prima o dopo il ricevimento della conferma d’ordine saranno prese in considerazione solo se i costi aggiuntivi che ne derivano sono a carico dell’acquirente e se viene concessa una proroga sufficiente del termine di consegna.
2. Deviazioni e cambiamenti nell’esecuzione dell’ordine sono ammessi se sono necessari per ragioni tecniche e sono ragionevoli per il cliente.

V. Trasferimento del rischio, spedizione e imballaggio

1. La scelta del modo di spedizione è lasciata a noi, a meno che non sia stato concordato diversamente. La spedizione avviene solo a spese e a rischio dell’acquirente, anche se vengono utilizzati i nostri veicoli, il che è possibile a nostra migliore discrezione, senza obbligo per la modalità di spedizione più economica e sicura. Il rischio passa al cliente al più tardi quando la merce viene spedita o separata e messa a disposizione.
2. I costi aggiuntivi per consegne espresse o urgenti richieste dall’acquirente sono a carico dell’acquirente, così come i costi di imballaggio per tutti gli ordini.

VI. Ritorni

1. Tutti i resi devono essere inviati franco fabbrica, adeguatamente imballati, per cui il rischio di trasporto rimane a carico del mittente fino a quando la merce non ha raggiunto la nostra area di controllo. Richiedono il nostro consenso esplicito.
2. Le merci tagliate su misura, gli ordini separati e i prodotti su misura non saranno ripresi a meno che non diamo il nostro consenso in riconoscimento di un difetto.
3. Se il motivo della restituzione non è imputabile a noi, abbiamo il diritto di ridurre la nota di credito di un tasso forfettario del 15-25% a seconda del tipo e della portata della merce restituita, a seconda del danno subito da noi nel corso degli eventi. Ci riserviamo il diritto di richiedere ulteriori danni. All’acquirente è concesso il diritto di provare nessun danno o un danno minore.

VII. Prezzi

Per tutte le forniture e i servizi valgono i rispettivi listini prezzi validi. I prezzi sono netti franco fabbrica o franco magazzino, escluse le spese di imballaggio al costo, ma almeno € 2,50 per spedizione, più le spese di trasporto e l’IVA. A partire da un valore netto della fattura di € 175, – la consegna è gratuita.

Spedizione tramite trasportatore: Per le merci in barre (2 – 6 metri, fasci fino a un peso di circa 80 kg) viene fatturato un importo forfettario di € 30,00 per ogni fascio. Per un valore netto della fattura di € 750,00 o più, la consegna è gratuita.

Se, secondo il contratto, la consegna deve essere effettuata più di quattro mesi dopo la conclusione del contratto, abbiamo il diritto di fatturare al cliente un aumento dei prezzi di listino che si è verificato tra la conclusione del contratto e la consegna. Tuttavia, quest’ultimo ha il diritto di recedere dal contratto se l’aumento del prezzo supera l’aumento dell’ “Indice dei prezzi per il mantenimento di tutte le famiglie private in Germania” (pubblicato dall’Ufficio Federale di Statistica) nel periodo tra l’ordine e la consegna di un importo non trascurabile.

Se non siamo in grado di consegnare a causa di interruzioni operative o mancanza di auto-approvvigionamento di cui non siamo responsabili, abbiamo il diritto di recedere dal contratto, ma dobbiamo informare immediatamente il cliente della non disponibilità della consegna e rimborsare immediatamente il corrispettivo pagato. Nella misura in cui sono stati concessi sconti o riduzioni in casi individuali, non vi è alcun diritto legale a questi in altri casi. Questo vale anche per gli sconti speciali e di quantità e per i prezzi speciali concessi una volta.

VIII. Responsabilità per difetti materiali e obbligo di restituzione della merce

1. I difetti materiali evidenti e non evidenti e le deviazioni devono esserci notificati per iscritto dall’acquirente senza indugio, nella misura in cui si applicano le disposizioni dei §§ 377, 378 del Codice commerciale tedesco (HGB), con la condizione che l’acquirente deve ispezionare la merce immediatamente dopo la consegna e notificarci immediatamente per iscritto con una descrizione precisa di tutti i difetti, per cui la ricezione della notifica deve avvenire al più tardi entro 2 settimane dalla consegna. Anche i difetti nascosti devono essere notificati entro questi termini, calcolati dal giorno del loro riconoscimento o scoperta. Se l’acquirente non fornisce immediatamente su richiesta dei campioni della merce notificata, perde i suoi diritti di garanzia a questo riguardo.
2. In caso di difetti giustificati di un oggetto acquistato, siamo obbligati, a discrezione dell’acquirente, con riserva delle seguenti disposizioni, ad eliminare gratuitamente il difetto o a fare una nuova fornitura se un difetto materiale esisteva già al momento del trasferimento del rischio entro il termine di prescrizione. Nel caso di difetti materiali nell’ambito di un contratto di lavoro e di servizi, questo sarà a nostra discrezione.
3. I reclami per difetti materiali sono soggetti a un periodo di prescrizione di un anno. Ciò non vale nella misura in cui la legge ai §§ 438, comma 1 n. 2 (edifici e oggetti per edifici), al 479 comma 1 (diritti di regresso) e § 634 a comma 1 n. 2 (difetti di costruzione) BGB prevede termini più lunghi.
4. Prima di tutto, abbiamo sempre il diritto all’adempimento successivo (=rettifica o consegna successiva), a meno che ciò non richieda costi sproporzionati. Altrimenti, anche in caso di fallimento della prestazione successiva, il cliente può, indipendentemente da qualsiasi richiesta di risarcimento, recedere dal contratto o richiedere una riduzione.
5. Nel caso di difetti solo molto insignificanti, deviazioni nella qualità, compromissioni nell’usabilità, non ci saranno reclami per difetti.
6. Ulteriori pretese del committente dovute a spese necessarie ai fini dell’adempimento successivo, in particolare costi di trasporto, manodopera e materiali, sono escluse nella misura in cui le spese aumentano perché l’oggetto della fornitura è stato portato successivamente in un luogo diverso dalla filiale del committente, a meno che il trasferimento non corrisponda all’uso previsto.
7. I diritti di regresso dell’acquirente nei nostri confronti esistono solo nella misura in cui esistono tra l’acquirente e il suo cliente nell’ambito dei diritti legali per i difetti.
8. Per il resto, la sezione X si applica alle richieste di risarcimento danni da parte dell’acquirente (altre richieste di risarcimento). Sono escluse tutte le ulteriori pretese o rivendicazioni diverse da quelle della sezione VII del cliente contro di noi, i nostri rappresentanti legali e dipendenti o agenti vicari a causa di difetti materiali.
9. In caso di avvisi giustificati di difetti, possiamo trattenere i pagamenti dal cliente in una misura che sia ragionevolmente proporzionale ai difetti. Il cliente può trattenere i pagamenti nella stessa proporzione solo in caso di difetti riconosciuti da noi o se questi sono incontestati, legalmente stabiliti o pronti per la decisione. Se il reclamo del cliente è ingiustificato, abbiamo il diritto di chiedere il rimborso delle spese sostenute da noi.

IX. Impossibilità e adeguamento del contratto

1. Se la consegna è impossibile per noi, l’acquirente può chiedere il risarcimento dei danni, nella misura in cui siamo responsabili dell’impossibilità. Questo reclamo del cliente è limitato al 10% del valore di quella parte della consegna che non ha potuto essere presa in funzione utile o in distribuzione a causa dell’impossibilità. Questo non si applica, tuttavia, se siamo obbligati a rispondere per dolo o grave negligenza. Il diritto dell’acquirente di recedere dal contratto rimane inalterato e un cambiamento dell’onere della prova a scapito dell’acquirente non è associato a questo.
2. Se l’impossibilità è temporanea, la clausola III.5. e 6. si applica di conseguenza.
3. Se eventi imprevedibili come quelli descritti al punto III.7 hanno un effetto significativo sulle nostre operazioni o cambiano significativamente l’importanza o il contenuto della consegna, il contratto diventa ragionevole nella misura in cui ciò è ragionevole. In caso contrario, entrambe le parti hanno il diritto di recedere dal contratto. La relativa notifica deve essere fatta immediatamente dopo la conoscenza dell’importanza dell’evento, anche se inizialmente era stata concordata una proroga del termine di consegna.

X. Altre richieste di risarcimento danni

1. Ulteriori richieste di risarcimento danni o di rimborso spese da parte del cliente, per qualsiasi motivo giuridico, in particolare a causa di violazioni di obblighi derivanti dal contratto o da atti illeciti, sono esclusi, per quanto non concesso di seguito.
2. Il risarcimento viene pagato nella misura in cui la responsabilità è obbligatoria, come nel caso di dolo, negligenza grave a causa di lesioni alla vita, al corpo o alla salute, secondo la legge sulla responsabilità del prodotto, a causa della violazione di obblighi contrattuali sostanziali. Tuttavia, quest’ultimo è limitato al danno prevedibile tipico del contratto, a meno che non ci sia dolo o negligenza grave o la responsabilità sia dovuta a lesioni alla vita, al corpo o alla salute. Questo non implica un cambiamento nell’onere della prova a scapito dell’acquirente.
3. Nella misura in cui l’acquirente ha diritto a rivendicazioni di risarcimento in seguito, queste cadranno in prescrizione allo scadere del suddetto termine di prescrizione applicabile ai reclami per difetti materiali citati.

XI. Difetti di titolo, diritti di proprietà industriale e diritti d’autore

1. Solo nel paese del luogo di consegna siamo obbligati a fornire la consegna libera dai suddetti diritti di proprietà. Se terzi fanno valere pretese giustificate nei confronti dell’acquirente a causa della violazione dei suddetti diritti di proprietà da parte delle forniture da noi effettuate e utilizzate in conformità al contratto, rispondiamo all’acquirente nell’ambito delle suddette condizioni come segue:
a. A nostra discrezione e a nostre spese, otterremo un diritto d’uso per la consegna o la modificheremo in modo tale da non violare i diritti di proprietà industriale o faremo una consegna successiva. Se questo non è possibile o ragionevole per noi, il cliente ha diritto ai diritti di recesso o di riduzione previsti dalla legge. Il nostro obbligo di pagare i danni è regolato dalle clausole precedenti.

b. Tuttavia, quanto sopra vale solo se e nella misura in cui l’acquirente ci notifichi immediatamente per iscritto le rivendicazioni di terzi, non riconosca esso stesso una violazione e tutte le contromisure e le trattative di composizione restino riservate a noi. Se l’acquirente cessa di utilizzare la consegna a causa dell’attenuazione dei danni o di altri motivi importanti, deve far notare al terzo che ciò non costituisce un riconoscimento di una violazione dei diritti di proprietà. Per tutti gli altri aspetti, si applica la clausola III.2.

2. Oltre a ciò, sono escluse ulteriori rivendicazioni del cliente, anche contro i nostri rappresentanti legali, agenti ausiliari e dipendenti a causa di difetti di titolo.

XII. Condizioni di pagamento

1. Le nostre fatture sono pagabili entro 14 giorni dal ricevimento della fattura con il 2% di sconto, o entro 30 giorni dal ricevimento della fattura al netto, senza alcuna detrazione. Il ricevimento della fattura è presunto entro 3 giorni dalla data della fattura.
2. In caso di acquirenti sconosciuti o di dubbi sulla solvibilità, siamo autorizzati a consegnare contro pagamento anticipato o in contanti alla consegna.
3. Le cambiali e gli assegni sono accettati solo in conto pagamento, con riserva di accredito tramite incasso; le spese di sconto e di incasso sono a carico del cliente.
4. Se l’acquirente è in ritardo con il pagamento, abbiamo il diritto di esigere un interesse dell’8% al di sopra del rispettivo tasso d’interesse di base in conformità con 1 Discount Transition Act. Se il cliente è in ritardo con il pagamento di una fattura, abbiamo il diritto di avanzare immediatamente le pretese da altre fatture in scadenza. 

XIII. Compensazione e ritenzione

La compensazione dei pagamenti o la loro ritenzione a causa di eventuali contropretese dell’acquirente è esclusa, a meno che le contropretese siano riconosciute, incontestate, legalmente stabilite o pronte per la decisione.

XIV. Conservazione del titolo

1. Ci riserviamo la proprietà di tutte le nostre forniture fino al completo pagamento del prezzo d’acquisto e di tutti i crediti accessori, in particolare anche fino a quando tutte le cambiali e gli assegni dati in pagamento sono stati saldati in contanti.
2. Il cliente è autorizzato a rivendere o a trasformare la merce consegnata nell’ambito dell’ordinaria amministrazione, in modo che la lavorazione o la trasformazione avvenga sempre per noi e noi acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto lavorato con altri oggetti o, in caso di combinazione o mescolanza inseparabile, nel rapporto del valore dell’oggetto della consegna rispetto agli altri oggetti lavorati, al momento della lavorazione.
3. Il cliente può rivendere la merce non lavorata o la merce lavorata o la merce combinata o mescolata con un altro oggetto solo con riserva di proprietà. Allo stesso tempo, il cliente del nostro acquirente è obbligato da quest’ultimo a rivendere l’articolo da parte sua solo con riserva di proprietà. Il nostro cliente deve fornirci il nome e l’indirizzo del suo acquirente in caso di rivendita.
4. Il credito del prezzo d’acquisto dell’acquirente nei confronti del suo cliente per la merce da noi consegnata ci viene qui e già ora ceduto come garanzia per l’ammontare dei nostri crediti in sospeso. Il cliente rimane autorizzato a riscuotere questo credito anche dopo la cessione. La nostra autorità di riscuotere il credito rimane inalterata. Tuttavia, ci impegniamo a non riscuotere noi stessi il credito finché l’acquirente non adempie ai suoi obblighi di pagamento con i proventi riscossi, è inadempiente o viene presentata una domanda di procedura di insolvenza ecc. contro il suo patrimonio, o l’acquirente cessa di effettuare i pagamenti. In questo caso, l’acquirente deve informarci dei crediti ceduti e dei loro debitori e fornire tutte le informazioni necessarie per la riscossione, nonché consegnare i documenti pertinenti e rivelare la cessione al suo debitore.
5. La riserva di proprietà rimane in vigore fino al completo pagamento dell’intero debito derivante dal rapporto d’affari e si estende anche al saldo riconosciuto nella misura in cui registriamo i crediti nei confronti del cliente sul conto corrente (prenotazione del conto corrente).
6. Se l’acquirente è in ritardo con il pagamento o viola gli obblighi derivanti dalla suddetta riserva di proprietà, possiamo richiedere la restituzione della merce consegnata senza che ciò costituisca un recesso dal contratto.
7. L’acquirente non è autorizzato a dare in prestito l’oggetto della fornitura a terzi o a cederlo come garanzia prima che tutti gli obblighi di pagamento nei nostri confronti siano stati adempiuti. In caso di sequestro da parte di terzi, dobbiamo esserne informati immediatamente e il nome e l’indirizzo del terzo ci devono essere comunicati in dettaglio.
8. Nella misura in cui il valore della riserva di proprietà esistente o delle garanzie esistenti supera di oltre il 20% i nostri crediti in sospeso, saremo disposti, su richiesta del cliente, a liberare a nostra discrezione le garanzie corrispondenti.
9. Non appena l’acquirente cade in un collasso finanziario, viene convocato per fare una dichiarazione al posto del giuramento o viene richiesta l’apertura di una procedura di insolvenza, ecc., possiamo esigere una garanzia per la nostra prestazione o insistere che il contratto venga elaborato passo dopo passo contro pagamento. Se il cliente non è disposto a farlo nonostante una richiesta corrispondente, siamo autorizzati a recedere dal contratto e il cliente deve restituire la merce da noi fornita al luogo di custodia, se necessario dopo che il curatore fallimentare (provvisorio) ha dato la sua approvazione legale, in base al valore dei nostri crediti in sospeso. Inoltre, abbiamo il diritto di esigere dal cliente una somma forfettaria per i costi di ritiro e di realizzazione della merce, senza fornire prove, pari al 25% del prezzo di vendita, per cui la prova di costi maggiori può essere fornita nello stesso modo in cui la prova di costi minori può essere fornita dal cliente.

XV. Tolleranze, campioni, design speciali, errori di stampa, protezione del design e brevetti

1. Le deviazioni nelle dimensioni, nelle tonalità di colore, nel contenuto, nei pesi, ecc., che sono causate dal processo di fabbricazione, sono consentite entro le tolleranze abituali nel commercio e in conformità con le disposizioni della legge sui pesi e sulle misure.
2. I campioni su cui si basa una spedizione devono essere considerati come una base approssimativa per la consegna e non includono alcuna garanzia delle proprietà del campione, a meno che non sia stata data una garanzia esplicita. In caso di perdita, danneggiamento o rottura, non forniremo alcun risarcimento per i campioni e i modelli ecc. che ci sono stati inviati.
3. L’acquirente accetta le modifiche tecniche dei nostri prodotti, che sono sempre adattati allo stato più recente della tecnologia e dell’usabilità, nella misura in cui sono ragionevoli per lui.
4.Nel caso di prodotti fatti su misura secondo le specifiche, i disegni o i progetti dell’acquirente, l’acquirente è l’unico responsabile della struttura corretta, dell’idoneità pratica delle parti consegnate, della correttezza rispetto al diritto dei brevetti, dei modelli di utilità e dei disegni, anche se è stato consigliato da noi durante lo sviluppo. Non siamo responsabili delle conseguenze che ne derivano. L’acquirente è obbligato ad indennizzarci da tutte le rivendicazioni di terzi. Gli strumenti, le attrezzature, gli stampi, le sagome, i modelli ecc. che sono stati fatti da noi per la produzione di disegni speciali rimangono sempre di nostra proprietà e non saranno consegnati anche se l’acquirente ha pagato una parte dei costi degli strumenti. Questi utensili e stampi sono utilizzati esclusivamente per le consegne all’acquirente del prodotto su misura.
5. Le informazioni, i dettagli e i consigli tecnici sull’applicazione e le possibilità di lavorazione dei nostri prodotti non sono vincolanti e vengono forniti con l’esclusione di qualsiasi responsabilità, a meno che non abbiamo dato una garanzia o ci sia stato dolo o grave negligenza. I regolamenti al punto X aAltre richieste di risarcimento danni) si applica di conseguenza.
6. Le imitazioni, comprese quelle estranee al materiale, dei nostri prodotti, che sono protetti dalla legge, saranno perseguite.
7. Tutte le dimensioni e le illustrazioni nei cataloghi non sono vincolanti e richiedono una nostra conferma scritta. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per errori di stampa nei cataloghi e nei listini.

XVI. Luogo di esecuzione, giurisdizione e scelta della legge

1. La sede della società è il luogo di adempimento per tutte le rivendicazioni contrattuali, che sono regolate esclusivamente dal diritto tedesco.
2. Il luogo di giurisdizione per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale, comprese le rivendicazioni derivanti da cambiali e assegni, è la sede della nostra società. Tuttavia, abbiamo anche il diritto di intraprendere azioni legali presso la sede principale del cliente e di avvalerci di tutti gli altri luoghi di giurisdizione che possono essere presi in considerazione.
3. Se il cliente non ha un domicilio generale in Germania o trasferisce la sua residenza o la sua dimora abituale fuori dalla Repubblica Federale di Germania dopo la stipula del contratto o se questo domicilio non ci è noto, si concorda il tribunale competente per la nostra sede.

XVII. Disposizioni finali

1. Se le disposizioni dei suddetti termini e condizioni o del contratto concluso sono o diventano invalide in tutto o in parte, ciò non pregiudica la validità delle restanti disposizioni. In questo caso, le parti contraenti sono obbligate a raggiungere un accordo sostitutivo giuridicamente efficace che si avvicini il più possibile a ciò che le parti intendevano o avrebbero inteso secondo il significato e lo scopo del contratto se avessero considerato questo punto.
2. Qualsiasi modifica delle presenti condizioni, dei cataloghi, dei listini prezzi, delle offerte e di altre dichiarazioni d’intenti, in particolare dei contratti collaterali, è efficace solo se confermata da noi per iscritto.

Azienda

Südmetall è sinonimo di tecnologia moderna e passione in un mercato dalla forma tradizionale. Per 10 anni, l'azienda è stata un partner affidabile del commercio. Süd-Metall Beschläge Schweiz GmbH fa parte del gruppo Almar Südmetall e funge da centro di distribuzione per la Svizzera. Come azienda familiare indipendente, è uno dei leader di mercato nella regione di lingua tedesca con le gamme di prodotti di ferramenta, costruzioni in vetro e metallo e sistemi di chiusura.
Scopri di più